Depression is wrecking me. I need some SSRI.

Penso di avere i ricettori della serotonina andati a puttane. Non riesco a provare piacere in niente, ultimamente. E’ un fatto scientifico che le persone che soffrono di depressione hanno i livelli di dopamina e serotonina praticamente nulli, quindi è chiaro il perché io non riesca a provare sentimenti ed emozioni positive. Vorrei prendere qualche SSRI come la paroxetina e la fluoxetina, ma purtroppo serve la prescrizione dello psichiatra ed io non posso permettermi la visita. Dannazione! Vorrei davvero andarci, almeno avrei una persona pronta e interessata ad ascoltarmi sul serio, non come le persone che si reputano mie “amiche” che invece di prestare attenzione a ciò che dico, se ne sbattano totalmente. Inoltre quando mi trovo con loro, mi sento sempre a disagio. Perché? Forse perché non sono come loro e non lo sarò mai, sì, probabilmente è per questo. Per di più venerdì, sono uscita con le mie “amiche”, ma purtroppo non eravamo sole; con loro infatti c’erano pure i loro rispettivi ragazzi.  Quindi tutta la serata l’ho trascorsa a sentirmi a disagio, poiché i ragazzi non facevano che abbracciare/baciare/coccolare le altre ed io mi sono sentita esclusa, fuori luogo, non considerata ed è stata una gran merda. Sempre e unicamente sola. E a nessuno sbatte un cazzo di ‘sta situazione orrenda, nessuno prova a darmi una mano, anche semplicemente ascoltandomi. Nessuno.  Ad ogni modo è stato un week-end piuttosto schifoso dal momento che ieri arrivata al posto dove c’era la festa, mi sono sentita male (avevo un’indigestione in corso e non facevo altro che ruttare a più non posso) e volevo bere, ubriacarmi, sbronzarmi, ma c’era talmente tanta coda che non avevo voglia di star là in piedi come un’idiota, facendo scorrere un’eternità di tempo prima di riuscire a prendermi quel cazzo di alcool. E poi mi sarebbe salita l’ansia e la fobia sociale a stare in mezzo a tutta quella gente, schiacciata a mo’ di sardina. Come se il mio stato pietoso non bastasse,  a rendere tutto più di merda e a confondermi le idee, c’era lui, il ragazzo che vedo sempre in università e ovviamente mi guardava e questo accresceva la mia già presente aggressività e rabbia. Ottima serata proprio. Oggi invece è stata una domenica piattissima. Ho (ancora) il mal di testa, ho un craving tremendo per il mangiare che non so più come colmare, il mio stomaco è ancora sottosopra, mi sento spossata e la mia depressione mi sta totalmente annichilendo, come un mio caro amico mi ha fatto notare. Che bella la vita, davvero! Per di più oggi ho vissuto un altro episodio di derealizzazione. Praticamente quando sono entrata in cucina, non la percepivo reale, mi sembrava che ogni cosa che la componesse fosse finta, incorporea, le sedie, il tavolo, le mensole, il lavandino, il frigorifero, la porta, tutto quando come se non esistesse affatto! Mi sa che mi ci devo abituare a questi episodi di dissociazione, è inutile, non posso contrastarli.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s