Depression wraps me tightly while I’m remembering you.

Sono passati tanti anni, è vero, eppure alle volte io ci penso ancora a te, sai? Penso a come sarebbe potuta andare se tu non ti fossi comportato così da schifo, e sai, rimpiango di non averlo fatto con te, non tanto perché in questo modo non sarei più vergine, ma perché in quel momento sentivo che tu mi amavi, anche se probabilmente non era affatto così. Eppure quella volta lì, mi sono sentita amata, voluta, considerata, apprezzata per questo se potessi tornare indietro lo farei con te, anche se di per se è una cosa assolutamente sbagliata dal momento che il sesso si dovrebbe fare quando c’è un sentimento d’amore autentico e sincero, e la nostra storia non dimostrava che alla base c’era quest’emozione, o per meglio dire, da parte mia c’era, eccome se c’era, ma dalla tua chiaramente no. Vorrei incontrarti, urlarti addosso tutta la rabbia che nutro nei tuoi confronti, mettermi a piangere davanti a te, farti capire quanto soffro, anche se a te non frega niente dei miei sentimenti, e questo lo so così dannatamente bene. Vorrei dirti che tornando indietro farei l’amore con te, nonostante sia un errore. Ma non posso, ora tu ti sei trovato una nuova ragazza, una ragazza per la quale tu sembri essere davvero parecchio preso. Io non ti auguro di essere felice, no, proprio no, perché non te lo meriti dal momento che io avevo bisogno di te, avevo bisogno di sentirmi amata e tutto quello che hai fatto è stato andartene senza dirmi niente di niente. Quando all’epoca mi facesti questa cosa, feci il mio secondo tentativo di suicidio, sai? Inoltre ripresi una vecchia abitudine, un vecchio vizio: tagliarmi. Sì, lo so, tagliarsi non va affatto bene, ma stavo male, la mia depressione era massima, non mi faceva dormire, mi faceva pensare continuamente a te, ti vedevo ovunque! Inutile dire che i miei voti calorono a picco rapidamente e io mi sentivo uno schifo, mi odiavo, ma più di tutto odiavo te. Odiavo la tua faccia contenta, odiavo il fatto che tu continuassi imperterrito ad evitarmi. Non sai cosa significa soffrire. Non sai cosa significa essere depressi, non vedere la luce in fondo a quel tunnel che ti travolge, che ti inghiottisce e iniziano così a manifestarsi le tue peggiori paure. Questo è quello che provo ogni giorno, sempre più. Il mio futuro mi fa paura, non so cosa mi attende, so solo che mi terrorizza, che mi angoscia, che nessuno s’innamorerà mai di me, che nessuno mi salverà, che sarò per sempre sola, senza nessuno che mi desideri, che mi ami. E così ripensando a te, le lacrime scorrono inarrestabili. Quello che mi crea tutto questo disagio, è saperti così felice e che tratti quella ragazza in un modo che non hai mai utilizzato nei miei confronti. Probabilmente perché non ti sono mai piaciuta, ma d’altronde a chi mai potrei mai piacere? Chi mai potrebbe innamorarsi di una depressa patetica schifosa come me? Chi mai? Nessuno, non esiste amore, non esiste felicità per me.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s