Exhausted.

Ed eccomi nuovamente a lamentarmi dei miei sbalzi d’umore. Basta, è inutile che io mi lamenti in continuazione del mio umore ballerino, devo abituarmici a vivere ogni giorno con l’instabilità emozionale. Non posso farci niente. Oggi per di più è stata una tale giornata di merda, tra lezioni pesanti, gente incapace di suscitare in me un qualsiasi interesse, un’ora e mezza di coda davanti all’ufficio della professoressa d’inglese per consegnare delle carte, per ottenere cosa? Sguardi privi di disgusto e falsità. Sì, lo so che faccio schifo, mi odio anch’io, non c’è bisogno di farmi sentire sempre peggio, ci pensa già la vita a farlo. Odio questi giorni tutti uguali, mi sento troppo un’automa. Vorrei solo dormire, dormire, dormire e ancora dormire. Cazzo se mi sento vecchia. Sono esausta, senza speranza, senza energia, tormentata, depressa, confusa, denigrata, umiliata, sola. Vorrei spegnere il cervello per elimanare i pensieri, ma s’aggravano ulteriormente quando mi corico nel letto. E mi avvolgono, impendendomi così di dormire. E’ una situazione logorante. Non c’è la faccio più.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s