-6 | I’m too aggressive, I know, but I can’t stop.

E così anche questa sera sono esplosa contro i miei. Tutto è partito perché mio padre ha fatto una delle sue solite battutacce a sfondo religioso, quando sa perfettamente che sono atea, ma non mi crede, non vuole credermi. Così si sfoga facendo allusioni per provocarmi, per infastidirmi. E mia madre ha detto che quando le dicevo di essere atea a 13 anni non poteva credermi perché secondo lei io non ero matura. Ma che cazzo ne sa lei? E’ inutile che mi dica di andare in chiesa, o di pregare, io non ci credo, e questa è l’unica cosa che mi piace di me, il fatto di essere atea. Ma loro mi umiliano, mi provocano consapevolmente e deliberatamente per sfidarmi. Odio le provocazioni. Essendo io una persona particolarmente collerica, esplodo e il cuore mi batte all’impazzata, e come se non bastasse, divento intrattabile. Il problema è che io la rabbia non riesco a controllarla, è ingestibile, semplicemente esplodo, rispondendo in maniera aggressiva. E mia madre me lo dice continuamente. Ehi, lo so, ma non riesco a fermarla, quando esplodo, esplodo. Il fatto è sono una cazzo di border, senza possibilità di emergere. Stasera al bar mi prenderò un rum e pera, ho bisogno di un po’ di sollievo.

Mancano sei giorni a quella giornata di merda, e l’ansia sale.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s