Relapsing.

Dopo un periodo in cui stavo discretamente bene, ecco che tutto prontamente viene demolito, fatto a pezzi, smantellato. Questa mattina sono andata in università a sostenere un esame scritto. Appena arrivata mi sono messa disperatamente a ripassare, ed ero piuttosto amareggiata visto che A., doveva ancora arrivare. Ero tesa, temevo che non si presentasse proprio come quella volta a giugno. Invece poco prima dell’esame è arrivato, insieme a suo fratello e a un suo amico. Appena eravamo vicini, i nostri sguardi si sono incontrati. Non c’è l’ho fatta a sostenere lo sguardo, mi sentivo in imbarazzo e così, stupidamente, ho abbassato gli occhi. Un attimo prima di entrare in aula, ho notato che mi fissava nuovamente, ma niente, di nuovo, per l’ennesima volta, tenevo gli occhi a terra. In classe, s’è messo nei posti davanti e io che ero centrale riuscivo a cogliere tutti i suoi movimenti. Durante l’esame infatti, mi distraevo un sacco ad osservarlo, sentendomi patetica come non mai. Ma non riuscivo a farne a meno. Continuavo imperterrita a guardarlo, a guardarli quei capelli così lunghi e belli. Concluso l’esame, ho iniziato a mettere in fretta le mie cose nello zaino, in modo che appena avrei consegnato il compito, gli sarei passata davanti. Purtroppo però mentre elaboravo la tattica, lui mi ha preceduta. S’è alzato, ha consegnato ed è subito uscito. Mi sono precipitata fuori immediatamente, ma purtroppo di lui non v’era più traccia. Pareva che si fossi dissolto nel nulla. Delusa, sono andata a fumare. Così mentre chiaccheravo con una mia compagna di corso, lui è riapparso. Vedevo che si gira a guardarmi di tanto in tanto mentre parlava coi suoi amici, ma io e lui non ci siamo parlati. Poco dopo è andato via, e io non l’ho visto più. Mi sono sentita e mi sento tutt’ora un’idiota, un’incapace. Ho decisamente sbagliato a non permettere che i nostri sguardi s’incontrassero. Mi sarebbe piaciuto che le cose andassero diversamente, che lui fosse venuto a chiedermi com’era andato l’esame, e a parlarmi un poco. Sarebbe stato stupendo anche se fossimo andati insieme a mangiare da qualche parte. Invece sono solo stupide fantasie che non prendono forma e che non si trasformano in realtà. Mi dispiace, non era mia intenzione comportarmi così di merda, non me l’aspettavo, non so davvero che m’è preso. Scusami se sono un totale disastro, purtroppo non riesco ad essere perfetta. Ora sono depressa, dopo un po’ in cui stranamente non lo ero affatto. Invece questa vecchia troia mi è nuovamente salita. E la colpa di chi è? Chi è che si è comportato di merda? Io al 90% e lui al 10%. Ma so che la colpa quasi totale di quanto accaduto oggi è solamente mia. Sono io che mi sono comportata in una maniera indecente. Adesso chissà quanto ci vorrà per rivederti A., mi manchi già, nonostante ti abbia visto solo 8 ore fa.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s